Adozioni e altro

Come riportato nella “Storia” dal 2013 abbiamo cominciato ad adottare alcuni bambini che presentavano molte difficoltà nel proseguire gli studi.

La proposta ci è giunta dai nostri referenti Chhongba Lama Sherpa e Lakpa Temba Sherpa che conoscevano gli abitanti dei villaggi di Nunthala, Waku e dintorni.

Oggi continuano a mandarmi delle proposte di adozione, al sottoscritto resta il compito di trovare altre persone disposte ad impegnarsi per alcuni anni, in pratica fino al termine degli studi, ma senza un inderogabile impegno (in caso di rinuncia troveremo una adeguata soluzione).

A tutt'oggi i bambini adottati anno raggiunto il numero di 74, grazie a molte persone che hanno preso a cuore il problema.

Per adottare un bambino è sufficiente contattarmi, invierò la proposta attraverso una scheda che riporta le generalità e una foto del bimbo. Se viene accettato completeremo la scheda con le generalità della persona che adotta e una sua foto.

Le schede servono ai nostri referenti per individuare i destinatari del contributo ed effettuare le consegne. I nostri riferimenti sono serviti in alcuni casi per far pervenire i loro ringraziamenti.


Sostegno a Kulbir Rai

A metà maggio 2021 Kulbir Rai ha ricoverato la moglie Rajan Kumari Rai perché colpita dal Covid-19. Kulbir è stata la nostra preparatissima e simpatica guida durante il trekking all’Annapurna Base Camp nel 2019.

Noi siamo stati informati da Lakpa Temba Sherpa, e anche del fatto che le cure ospedaliere avevano un costo che Kulbir non era in grado di sostenere, anche perché è dall'autunno 2019 che non svolge alcun lavoro di accompagnamento dei trekkers, per colpa della pandemia.

Abbiamo così lanciato una raccolta fondi nell’ambito del gruppo “Nepal 2019” che ha fruttato 3.300 euro. Tramite bonifico abbiamo inviato la cifra a Lakpa che ha consegnato a Kulbir.

Purtroppo la moglie, di anni 32, non è guarita e il 27 maggio è deceduta.

Kulbir ha un figlio, Sanjong Rai, che probabilmente verrà ospitato presso la Casa Famiglia di Nunthala. Sanjong Rai è stato adottato sin dal 2013, e così potrà continuare gli studi.
Nella foto si vede Kulbir (a dx) che riceve i 3.300 euro da Lakpa Temba Sherpa.
Kulbir, per l'occasione, ha indossato la maglietta di origine biellese che Laura gli ha regalato e che porta il logo e la scritta MONTE CASTO.